Test nella tempesta

Continuano le polemiche sui test Invalsi nella scuola.  Una difesa d’ufficio compare su lavoce.info dove però gran parte dei commenti suscitati argomentano differentemente, valutando anche l’importanza del contesto e delle modalità organizzative che presiedono all’esperimento. Pro e contro emergono più chiaramente  dall’articolo di Ricolfi banalizzare la scuola  che rappresenta il dilemma del riformatore consapevole che si trova alla fine da solo un po’ come il liberale di Perotti …

Tagliare alla cieca

l’editoriale di Luca Ricolfi sulle misure che colpiscono alla cieca mette in rilievo l’iniquità dei tagli alla spesa lineari e uguali per tutti. Ma chiarisce anche la necessità  di un lungo lavoro preparatorio per “lavorare di fino” e la possibilità di operare per grandi aggregati territoriali in base ai dati disponibili. Tutte lezioni che non trovano ascoltatori disponibili né nel governo né nell’opposizione… ma ala fine sono le regioni più efficienti a soffrirne, come ancora Ricolfi mette in evidenza in un successivo  articolo sul rischio che corre la Lega di fronte alla prospettiva di insuccesso del federalismo

Scuola e insegnamento

L’intervento di Luca Ricolfi, “la scuola ha smesso di insegnare?”, su  lastampa sta suscitando un grande dibattito con tesi contrapposte, peccato che manchino del tutto dati di fatto e la discussione appaia completamente ideologica, nel segno di chi è pro o contro l’eredità del ’68, oppure basata sulla generalizzazione di esperienze meramente personali.Intanto su molti giornali appaiono lettere di giovani che si sono inseriti brillantemente all’estero e si lamentano di non aver trovato sbocchi in Italia. Ma quale scuola li ha formati?

L’origine banale dei problemi

Cambiano i governi, ma se si guardano gli interventi normativi dal punto di vista dell’intelligenza delle soluzioni la minestra è sempre la stessa. Con questo articolo luca ricolfi mette il dito sulla piaga a proposito delle riforme dell’istruzione che al di là del merito devono essere continuamente corrette per problemi di semplice buon senso: “sarò forse un ingenuo, ma a me certi errori “legislativi” paiono semplicente il frutto di fretta, superficialità e impreparazione tecnica”… Ricolfi vede però anche cause più profonde…

Si vorrà affrontare il nodo dello Stato?

Dopo le elezioni: sembra che avremo un governo stabile. Un recente libro curato da Luca Ricolfi ha riproposto già nel titolo Ostaggi dello Stato il nodo di fondo della realtà italiana. Ci si può chiedere quindi se si vorrà e potrà finalmente affrontare questo problema che le riforme amministrative degli anni ’90 hanno solo lambito. Ricolfi dice: oggi siamo ostaggi dello Stato…. Continue reading