Risorse umane imprenditoriali

In questa intervista ichak adizes sostiene che la sfida per l’Europa è oggi quella di alimentare la diversità che è nella sua storia e di sviluppare risorse umane con qualità imprenditoriali. Senza una classe imprenditoriale in crescita il sistema invecchia, aumenta il tasso di burocrazia che soffoca l’imprenditorialità e innesca un circolo vizioso. Le   business schools stanno fallendo perchè non insegnano a uscire dagli schemi e a prendersi rischi. Non stiamo sviluppando imprenditori se non per i mercati finanziari, con investment bankers, fund manager e consulenti. Ma queste professioni non costruiscono business, agiscono come in staff. Non incoraggiamo le persone a prendersi rischi ma insegnamo loro a valutarli e controllarli: interview_adizes

Dopo Babele: la diversità come energia di sviluppo

Si è svolto il 2 e 3 maggio a Sorrrento il Congresso nazionale dell’Associazione Italiana per la Direzione del personale. Nell’introdurre la sessione di lavoro sulla gestione delle diversità ho richiamato come si possa leggere in positivo l’effetto “Torre di Babele”: la pluralità dei linguaggi alimenta il rischio della dispersione ma indica anche come la diversità sia necessaria e rappresenti una fondamentale fonte di energia per lo sviluppo delle realtà umane e sociali. E’ fallimentare invece la pretesa di realizzare costruzioni totalizzanti, come era l’idea grandiosa della torre che arriva al cielo.

presentazione sessione congresso AIDP

Hamlet di aprile 2008: è in edicola!

E’ uscito il numero di aprile di L’impresa, la rivista abbinata a Il Sole 24 ore nella quale è inserito Hamlet, il bimestrale di AIDP sulla gestione delle persone nelle organizzazioni. Il filo conduttore è quello della diversità che costituirà il  tema base anche del prossimo congresso di AIDP (Sorrento, 2.3 maggio 2008). Continue reading