L’organizzazione come “scienza principale”

Domenico DeMasi su    la7 discute con Rampini e Gruber della sciagura della nave da crociera metttendo in evidenza la disorganizzazione ma coglie l’occasione anche per proporre la scienza dell’organizzazione come “scienza principale” del XX e XXI secolo, troppo sottovalutata e inascolatata soprattutto in Italia: dobbiamo recuperare l’importanza dell’organizzazione, uscire dall’idea che il bene e il male dipendano da un protagonista che da una parte è un eroe e dall’altra è un demone.. dietro di loro c’è una intera organizzazione.. dobbiamo recuperare l’importanza dell’organizzazione collettiva senza affidarci ogni volta a un salvatore …

Povertà di linguaggio

Nelle aziende, nelle organizzazioni in genere, si parla male e questo indebolisce il contesto relazionale. Ciò riguarda molto spesso i capi, come ci ricorda qualche recente indagine. linguaggio-dei-capi  –  listaBBC

Anche il linguaggio – parlato e scritto – è manifestazione della qualità. Non dovremmo dimenticarcene nelle istituzioni formative anche quando ci si occupa di temi professionali.