Crisi dei controlli

Pochi giorni fa si parlava a Salerno dei rischi di fallimento dei controlli.  Ed ecco subito un caso eclatante nella sanità.  medici-arrestati Le vicende della “clinica degli orrori” di Milano hanno un grande impatto emotivo. Il rischio è di rilanciare polemiche di tipo ideologico su vizi e virtù di pubblico e privato.  Io credo che il modello lombardo di sanità sia positivo ed abbia migliorato qualità e costi dei servizi.  L’applicazione estesa della sussidiarietà con affidamento di servizi ai privati richiede certo un affinamento molto maggiore di quanto è avvenuto sinora dei sistemi operativi , tra cui quelli di controllo. Le nostre ricerche di base sui “rischi di fallimento dei controlli” contengono molte idee in questo campo che potrebbero essere sviluppate con applicazioni specifiche anche nel caso della sanità.

Sanità e innovazione

La sanità è un settore di grande potenziale per il futuro e rappresenta una frontiera anche per il management. L’intervista a Forum PA dell’assessore lombardo Bresciani individua il triangolo virtuoso sanità-università-industria come possibile motore di sviluppo e generazione di valore.

intervista bresciani

L’intervento pubblico in questo settore ha quindi un profondo significato ma deve saper combinarsi con tutte le energie presenti nella società, quelle che danno spinta all’innovazione tecnologica ma anche la cultura delle professioni e i contributi del mondo associativo.

2007: conferenze internazionali

Letture e visioni: il sabato del primario

E’ uscito il n° 1, 2008 di Risorse umane nella PA: www.periodicimaggioli.it/enti/periodici/ru.htm

Contiene un editoriale di Renato Ruffini sulla valutazione e una nuova uscita di Letture e visioni con “Il sabato del primario: forza e fragilità del knowledge worker” che commenta il romanzo Sabato di Ian McEwan imperniato sulla figura di un neurochirurgo.