La casa dei giochi

Visto all’Accademia Carrara di Bergamo il dipinto di Pietro Longhi   il ridotto di Venezia  . Nella casa da gioco, la combinazione delle maschere, dei volti scoperti, dei denari sparsi, degli sguardi, degli ammiccamenti compone un gioco sociale  più complesso di quello apparente, la cui osservazione dice molto sulle dinamiche della decadenza, un aspetto che ritroviamo in altre scene  veneziane di questo pittore.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>