Contro l’università supermarket

The Times Higher Education se la prende con i media e i governi (USA e UK) che tengono sotto pressione università e studenti. Le ultime generazioni di studenti sono “overtested, overdrawn and overburdened”. Da sempre gli studenti sbagliano, errare può essere umano, certamente è umano correggere. L’errore è parte dell’apprendimento. Ciò che lo studente apprezza è di avere docenti che non incutono paura ma si prendono cura della sua educazione in modo  sfidante, dimostrando passione per quello che fanno.

Quando i media e i governi denigrano gli studenti, svalutano i docenti e misurano i titoli di studio solo in base ai redditi di lavoro che ne conseguiranno non fanno altro che danneggiare la società.

timeshighereducation: errori

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>